Torta Castagnaccio: la ricetta Toscana

Il castagnaccio è un tipico dolce autunnale, molto semplice da realizzare anche per chi è alle prime armi.

Torta Castagnaccio: la ricetta Toscana

Il dolce ha un’origine contadina, diventando di grande successo prima in Toscana e successivamente nel resto d’Italia.

Difficoltà:‌ ‌Facile
Preparazione:‌ ‌20‌ ‌minuti‌ ‌
Cottura:‌ ‌1 ore e 15 minuti (forno elettrico) – 40 minuti (forno a legna)
Porzioni:‌ ‌4 ‌persone‌ ‌
Costo:‌ ‌medio

INGREDIENTI
o 300 gr. di farina di castagne
o mezzo litro d’acqua
o 1 manciata di uva passa
o 1 manciata abbondante di pinoli
o 1 manciata di noci sgusciate
o 1 rametto di rosmarino
o olio extravergine d’oliva q.b.
o 1 presa di sale marino


PREPARAZIONE:

Ricordiamo innanzitutto che la farina di castagne è auspicabile comprarla in stagione poiché altrimenti viene venduta quella dell’anno precedente che comunque ha un sapore diverso. Per riconoscere una buona farina di castagne è sufficiente assaggiarne mezzo cucchiaino e sentirne il sapore dolce e quasi “fragrante”.

1) Per iniziare, in una tazza abbondante di acqua calda, poniamo l’uva passita in ammollo. In una zuppiera mettiamo i 300 gr di farina setacciandoli preventivamente.

2) Aggiungiamo la presa di sale e piano piano, mescoliamo con una frusta l’acqua fredda in modo che si crei un composto abbastanza liquido e senza grumi. Lasciamolo riposare per mezz’ora.

3) Facciamo soffriggere per 1 minuto 3 cucchiai d’olio d’oliva insieme al rametto di rosmarino in modo da ottenere un olio leggermente aromatizzato che verserete sul fondo di una teglia piuttosto bassa con il ramerino stesso.

4) Aggiungete a questo punto tutti gli ingredienti avendo cura di “sparpagliarli” sul fondo della teglia.

5) Versate dopo il tempo di riposo (30 minuti) il composto di farina di castagne nella teglia, aggiungete altri 3 cucchiai d’olio cercando di cospargerne il dolce.

6) Preriscaldiamo il forno ed inforniamo per 30 - 40 minuti a 180°. Se utilizziamo un forno a legna, dopo averlo mandato in temperatura (200 – 220 gradi massimo), possiamo infornare il castagnaccio per 40 minuti. Questo dolce può essere cotto sia nei tradizionali forni a legna a cottura indiretta, ma anche a cottura diretta.

7) Non appena vediamo che sul dolce iniziano a formarsi delle crepe e che la frutta secca sarà diventata dorata, possiamo sfornare il nostro dolce.

8) Infine, lasciamolo raffreddare per un’oretta. Una volta freddo, possiamo servire e mangiare il castagnaccio.

9) Un consiglio che vi suggeriamo è di assaggiare il castagnaccio assieme il vino di visciole, una bevanda alcolica marchigiana. Questa accoppiata sarà molto apprezzata dalle papille gustative.

 

A seconda della quantità e qualità degli ingredienti, le calorie del castagnaccio possono variare da 250 fino a 380 kcal.

 

Desideri rimanere sempre aggiornato sulle nostre ricette? Isciriviti alla nostra newsletter

 

Hai provato a fare il castagnaccio a casa? Condividi con noi le tue foto e video sui social taggando @clementi-ilredelfuco ed entra a far parte nostra community!

 

          

 

Categoria: Ricette dalle regioni

Scrivi il tuo commento

345