COME CUOCERE LA PIZZA NEL FORNO DI CASA: I SEGRETI PERFETTI

Prima di darvi tutti i consigli su come cuocere la pizza a casa, rinfreschiamo la mente con gli ingredienti dell'impasto e la sua preparazione

COME CUOCERE LA PIZZA NEL FORNO DI CASA: I SEGRETI PERFETTI

Impasto :
o 500 g di farina di Tipo 2 (oppure 0)
o 1 cucchiaino di zucchero
o acqua qb
o 15 g di sale fino
o 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
o 15 g di lievito di birra fresco

Preparazione della pizza
Per la ricetta della pizza inizia dalla lavorazione della base della pasta: mescola 15 grammi di lievito di birra sbriciolato con 1/2 cucchiaino di zucchero e in una tazza aggiungi 2 dl di acqua tiepida. Successivamente aggiungere nel lievito diluito 250 grammi di farina e 1/2 cucchiaino di zucchero. Impasta fino a ottenere un composto morbido. Aggiungi i restanti 250 g di farina, 15g di sale fino, 2 cucchiai d'olio e un dl scarso di acqua tiepida; continua a lavorare l’impasto. A termine della lavorazione trasferite l'impasto ottenuto su una spianatoia infarinata e date all'impasto la forma di una pagnotta. Posarla in una ciotola infarinata, dividendo l'impasto in 3/4 pezzi e formate dei panetti disponeteli in un contenitore infarinato distanziati tra loro, copriteli con della pellicola trasparente, e fate lievitare per circa 12 ore. NB: Se il contenitore è a chiusura ermetica, meglio, altrimenti sigillatelo con vari giri di pellicola trasparente. Mettete il contenitore in frigo e lasciate riposare. Non è sbagliato far lievitare l’impasto nel frigorifero, in genere si lascia lievitare la pizza nel frigorifero quando l’impasto è molto umido. Se non avete tutto questo tempo a disposizione, invece, conservate l’impasto in un grande recipiente di vetro ben oliato e copritelo con un canovaccio pulito e posatelo nel forno spento.

COME CUOCERE LA PIZZA NEL FORNO DI CASA

 Molto importante, affinché la pizza si cuocia bene, è la stesura dell’impasto. Innanzitutto, se il forno della vostra cucina non è ventilato, IL consiglio è di cuocerla sul fondo, per i primi cinque minuti, poi posizionarla a metà forno. Invece, se il vostro forno è ventilato, cuocetela al centro. Questo perché, con il forno ventilato bisogna tenere in considerazione che il calore sarà più violento e i tempi di cottura più corti. In questo caso, la pizza va messa a metà.
Importante è anche la scelta della teglia.
Un consiglio ulteriore, è quello di procuravi una lastra di pietra refrattaria per far si che la pizza si cuoci in un modo omogeneo sia sotto e sopra, e più velocemente, dandovi una pizza fragrante e croccante come in pizzeria, o utilizzare una pietra refrattaria, sul fondo del forno. In questo modo potrete mantenere le temperature elevate anche quando aprirete il forno. Se vi state cimentando con la pizza in teglia invece ricordatevi i cuocerla sempre per i primi sei sette minuti nella parte bassa del forno e poi ( generalmente dopo aver messo la mozzarella) al centro del forno.
Le temperature migliori per ottenere una buona pizza
Solitamente le temperature migliori per ottenere una buona pizza vanno dai 330 ai 380° per forno elettrico o a gas, e intorno ai 380-450°C per il forno a legna, per quanto riguarda forni professionali. Con i classici forni da cucina, a gas che non superano la temperatura massima di 250° è appunto consigliato utilizzare tecniche come quelle accennate precedentemente.

TEMPO DI COTTURA PIZZA FATTA IN CASA

Nel forno professionale elettrico o a gas la pizza impiega a cuocere dai 3 ai 5 minuti. Mentre per un forno classico ci vogliono dai 15 ai 25 minuti circa. La pizza è pronta quando i bordi iniziano a caramellizzarsi mostrando un aspetto dorato. Un forno a legna (https://www.ilredelfuoco.it/pizza-party) che lavora tutti i giorni, impiega mediamente 45 minuti prima di essere pronto a temperatura, ma se il vostro forno a legna viene acceso raramente, impiegherà più di un ora prima di essere pronto per infornare la pizza. Un forno a legna alla giusta temperatura cuoce una pizza al piatto in meno di un minuto, circa 45 secondi, la pizza va girata in continuazione perché dalla parte della fiamma scurisce in fretta.


Consigli per una pizza perfetta:
1. Usate la giusta farina. Una lievitazione lunga prevede l’uso di una farina forte.
2. Non mettere mai a contatto il lievito con il sale. Il sale è un disinfettante e sterilizza l’azione del lievito.
3. La temperatura dell’acqua. L’acqua che utilizzate per scogliere il lievito non deve essere mai troppo calda. Il calore sterilizza il lievito. Se avete dubbi, meglio usarla fredda.
4. Il giusto contenitore. Stendete la pizza su un testo apposito, non utilizzate il vassoio del forno perché ha un fondo troppo spesso che rende difficile la cottura della parte inferiore.
5. No al mattarello. La pizza si stende con le mani, il mattarello schiaccia le bolle di lievitazione che rendono l’impasto leggero e friabile.
6. Un buon forno per cuocere una pizza perfetta ( https://www.ilredelfuoco.it/forni/forni-cottura-diretta )

Categoria: Fatto in casa

Scrivi il tuo commento